Pubblicati da Medwork_sas

LAVORATORI MINORENNI

I minori di anni 18 impiegati in una mansione che comporta l’obbligo della sorveglianza sanitaria devono essere sottoposti a visita medica preventiva e periodica da parte del medico competente aziendale. Nei casi di minori (anche apprendisti), limitatamente alle lavorazioni non a rischio (D.L. n. 69/2013, art. 42, comma b), non è più previsto il certificato […]

REGISTRO INFORTUNI

Tutti i datori di lavoro con almeno un lavoratore dipendente o equiparato (soci e collaboratori continuativi) hanno l’obbligo di tenere un registro infortuni; in pratica sono escluse dall’obbligo solo le aziende individuali. Il registro deve essere conforme al modello previsto dal D.M. 12/09/58 e vi devono essere annotati cronologicamente tutti gli infortuni sul lavoro che […]

TUTELA DELLA SALUTE DELLE LAVORATRICI MADRI

La norma di riferimento per la tutela delle lavoratrici madri è costituita dal DLgs 26 marzo 2001 n. 151, “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità”. Molte attività lavorative possono costituire per la lavoratrice in gravidanza, puerperio o allattamento una condizione di pregiudizio o di rischio […]

MEDICO COORDINATORE

Il testo unico di sicurezza del lavoro – D.Lgs. n. 81/2008, nell’intento di garantire al medico la possibilità di svolgere in autonomia la propria attività di tutela della salute dei lavoratori [la Cassazione ha sottolineato che se da un lato il medico competente “è scelto e pagato dal datore di lavoro, perché deve coadiuvare quest’ultimo […]

STRESS LAVORO CORRELATO

Per stress lavoro correlato si intende la condizione fisiologica di malessere che nasce da condizioni lavorative non in linea con un equilibrato svolgimento psico-fisico dell’attività lavorativa. È indicato come malessere fisiologico, perché lo stress non deve essere considerato una malattia; è, invece, una condizione di adattamento fisiologico, così come riferito nel’art.3 dell’Accordo Europeo dell’8 ottobre 2004, […]

ALLEGATO 3B

L’allegato 3B è la comunicazione dei dati aggregati e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria, questa è la dicitura ufficiale dell’allegato 3B, il comma 2 dell’art.3 del decreto specifica che i dati sono utilizzabili a fini epidemiologici ma non stabilisce l’esclusività di questo utilizzo, cioè i dati potrebbero essere utilizzati anche con altri […]

IL VIDEOTERMINALE (VDT)

L’art 173 del D.lgs definisce come  videoterminale uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato. Definisce anche la postazione di lavoro come l’insieme che comprende le attrezzature munite di videoterminale, eventualmente con tastiera ovvero altro sistema di immissione dati, incluso il mouse, il software per l’interfaccia uomo-macchina, gli accessori […]

IL SOCCORSO IN CASO DI COLPO DI CALORE

Chiamare subito un incaricato di Primo Soccorso e Chiamare il 118; Posizionare il lavoratore all’ombra e al fresco, sdraiato in caso di vertigini, sul fianco in caso di nausea, mantenedo la persona in assoluto riposo; slacciare o togliere gli abiti; Raffreddare la cute con spugnature di acqua fresca in particolare su fronte, nuca ed estremità. […]

MISURE DI PREVENZIONE DAL RISCHIO DI COLPO DA CALORE

Organizzare innanzitutto il lavoro in modo da minimizzare il rischio: Variare l’orario di lavoro per sfruttare le ore meno calde, programmando i lavori più pesanti nelle ore più fresche; Effettuare una rotazione nel turno fra i lavori esposti; Programmare in modo che si lavori sempre nelle zone meno esposte al sole; Evitare lavori isolati permettendo […]

IL RISCHIO DI COLPO DA CALORE

Il rischio da calore è un’emergenza estiva ma non è un’emergenza imprevedibile perché rappresenta una realtà che si ripete ogni estate. Il Testo Unico sulla salute e sicurezza dei lavoratori (D.Lgs. 81/2008) indica tra gli obblighi del datore di lavoro quello di valutare “tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori”, compresi […]